A+ A A-

Il Movimento Giovanile Salesiano

MGS-ColleDonBoscoIn Don Bosco, fondatore e padre della Famiglia Salesiana, ha origine il Movimento Giovanile Salesiano. La storia del Movimento è iniziata già nelle sue prime giovanili esperienze di apostolato con amici e compagni di gioco e di studio.

Esso vuole essere una presenza significativa per la comunità ecclesiale e civile: è un luogo di protagonismo giovanile e di responsabilità educativa. Il termine giovanile sta a indicare la preoccupazione per tutti i giovani, a cominciare da quelli che Don Bosco definiva «più poveri».

Nell’anno 1988, Centenario della morte di San Giovanni Bosco, il Movimento Giovanile Salesiano si è manifestato con vivacità ed è cresciuto nella consapevolezza della propria identità, come frutto della storia vissuta in tappe successive di condivisione e confronto tra i giovani italiani, europei e di tutto il mondo.

Il Movimento Giovanile Salesiano nel Terzo Millennio intende ancora manifestare la fedeltà all’origine carismatica e contemporaneamente ripensarsi all’interno delle sfide che il mondo giovanile oggi esprime: solo a queste condizioni può aspirare a continuare ad essere una presenza significativa nel nome di Don Bosco, in comunione con la Chiesa, al servizio dei giovani e costruire così una porzione di Regno di Dio.

Il MGS vuole essere una proposta educativa per i giovani. Ne fanno parte giovani e adulti, laici e consacrati che condividono la Spiritualità Giovanile Salesiana, ciascuno con il proprio ruolo e i propri compiti.

Adulti ed educatori, in forza del carisma di don Bosco e della loro specifica vocazione, fanno parte del MGS in quanto vivono una presenza animatrice in mezzo ai giovani, li accompagnano nel loro cammino formativo, condividono la corresponsabilità di animazione dei Movimento ai vari livelli, favoriscono il protagonismo e l’espressione giovanile. La loro presenza di animazione è ricordo-garanzia del carattere educativo del movimento e del carisma spirituale di d. Bosco.

Caratterizzato dal comune riconoscersi e identificarsi nella Spiritualità Giovanile Salesiana, il MGS – fedele alla sua storia – è e intende restare un “movimento” giovanile, popolare, missionario, che raccoglie a diversi livelli di consapevolezza e riferimento-appartenenza tutti coloro che condividono itinerari nella spiritualità giovanile salesiana, con l’intenzionalità di promuovere percorsi di formazione personale e sociale, di comunicazione tra i membri, di collaborazione nella missione, di partecipazione alla vita della Chiesa e sociale.

La sua flessibilità e possibilità di adattamento alle varie situazioni locali, l’esigenza di collegamento tra le diverse realtà, il bisogno di condivisione, di informazione e scambio di esperienze per condividere e accrescere il patrimonio comune di valori e riferimenti, necessitano di un minimo di struttura e di organizzazione, consapevoli che il livello fondamentale dove si costruisce e radica il MGS è il livello di ogni singola opera con il riferimento ad una concreta e definita comunità educativa pastorale.

A livello di coordinamento territoriale e nazionale sono state costituite sei consulte territoriali, con riferimento alle Ispettorie SdB, la Consulta nazionale e la Segreteria nazionale.

Vai al sito

cospes vis tgs cnosfap cgs cnosscuola scsOK1 cnossport

Salesiani di Don BoscoFiglie di Maria AusiliatriceDB2015morbollettinoMision JovenScritti di Don Bosco